Il  Club del tifo organizzato del Chieti Basket, La Fossa Biancorossa ha emesso il seguente comunicato:

“In data 28 maggio 2021, al termine della sfida vinta contro Scafati, qualcuno, probabilmente scottato ancora dalla sconfitta, ha avuto la brillante idea di tacciare la nostra tifoseria come razzista nei confronti del giocatore Gaines.

Nonostante svariati comunicati, siamo passati alla ribalta nazionale come tifoseria razzista, e diversi benpensanti “chietini”  hanno avuto modo di prendere la distanze su chi, da anni, segue la squadra per lo Stivale da Nord a Sud, da Tortona a Reggio Calabria, da Omegna a Capo d’Orlando, contraddistinguendosi  per la correttezza.

Bene, arriva oggi il verdetto della Procura Federale: giustizia è fatta.

Dedicato a chi a fine partita ha avuto modo di attaccarci come tifoseria e come società, non perdendo tempo neanche di metabolizzare la cocente sconfitta: a chi ci ha tirato la bottiglietta d’acqua in segno di stizza e a chi, nonostante il passato da nostro giocatore, ha avuto il  durante la partita di mandarci a quel paese.

Ma d’altronde, anche i vostri stessi tifosi hanno avuto da ridire sul vostro discutibile modo di attaccarci”.

Coordinamento Fossa Biancorossa Chieti.

Lo abbiamo detto a suo tempo e lo ribadiamo ancora oggi: #NoToRacism

FORZA CHIETI, FORZA CURVA FELIX

Lascia un commento

Devi essere loggato in per commentare la notizia