Le società che hanno inoltrato la domanda di iscrizione al campionato di serie D 2021-2022 sono 169. Lo comunica la LND. Due le rinunce, riguardano il Belluno e l’Union San Giorgio Sedico (centro del Bellunese). La Covisod (Commissione di vigilanza sulle società del settore Dilettanti) esprimerà il proprio parere entro lunedì prossimo, per eventuali ricorsi in caso di bocciatura le società avranno tempo fino a mercoledì 28 (ore 14), quindi l’ultima parola toccherà al Consiglio Direttivo del Dipartimento.
Il Chieti la prossima settimana definirà due trattative in entrata, riguardano un difensore centrale e un attaccante. Stessi tempi per la scelta della sede dove si svolgerà la preparazione pre–campionato.
Intanto fanno rumore le pesanti dichiarazioni di Nicolò Corticchia (fonte Atuttocalcio.tv) sulle ragioni del suo abrasivo addio. Si tratta di uno sfogo durissimo. “Dopo il rompete le righe – sostiene tra l’altro il torinese – la società è completamente sparita, non ho mai sentito nessuno, così è stato anche per parecchi miei compagni. Chiamo per avere notizie e mi viene comunicato che non rientro nei riconfermati e nei piani del mister… Un comportamento inaccettabile e irrispettoso. Escludendo la famiglia Trevisan a cui sarò sempre riconoscente, forse non tutti vogliono il bene del Chieti”. Il presidente Antonio Mergiotti, contattato per conoscere la versione del club, ha affermato: “Il giocatore è stato informato dal direttore (Paciarella n.d.r.) il 12 o 13 luglio. La chiamata in ritardo è dovuta al fatto che lo staff tecnico e il direttore stavano facendo le giuste valutazioni. Ritengo il comportanento di Corticchia scorretto e non giusto”.

Lascia un commento

Devi essere loggato in per commentare la notizia