La Giunta comunale ha approvato il Progetto Pedagogico riferito ai Servizi educativi prima infanzia per l’anno 2021/2022. Intanto sono in dirittura di arrivo i lavori di completamento dell’asilo nido di via Nicola Buracchio a Madonna del Freddo, pronti anche gli arredi della struttura che potrebbe ospitare bambini già dal prossimo autunno, una volta espletata la procedura di affido in concessione a terzi, attraverso il MEPA. “L’adozione del Progetto educativo è un atto importante per la gestione degli asili nido comunali – dicono il sindaco Diego Ferrara e l’assessore alla Pubblica Istruzione e asili nido Teresa Giammarino – perché definisce gli standard di un servizio di competenza del Comune, a cui auspichiamo facciano riferimento anche i nidi privati presenti sul nostro territorio. Siamo arrivati alla stesura di questo documento redatto dalla referente del nido comunale Luana Di Cintio, confrontandoci anche con altre realtà regionali per calare il progetto educativo in un contesto moderno, rispondente alle esigenze dei bambini e delle famiglie anche a seguito dei cambiamenti arrecati alle nostre vite dalla pandemia. I tratti distintivi che abbiamo messo nero su bianco e adottato puntano a un servizio di qualità, inclusivo, che tenga conto anche di speciali condizioni  in cui si trovano i bambini, sia dal punto di vista sociale che sanitario, della disabilità, dell’appartenenza etnica. Tutto il programma si basa sulla centralità del bimbo e della famiglia e sulla relazione con la realtà territoriale, che sarà scoperta progressivamente dagli ospiti delle strutture, attraverso laboratori, esperienze, iniziative ed eventi. Di pari passo procederà la creazione di un rapporto solido e aperto con le famiglie, perché siano anch’esse interpreti della crescita scolastica dei propri figli. Si tratta di un Piano che guarda al futuro e punta a fare rete con tutti i soggetti influenti nello sviluppo evolutivo dei bambini. Attraverso questo vero e proprio manifesto del servizio, i nostri nidi guadagneranno qualità ulteriore e potranno fare passi avanti anche per l’accreditamento regionale, situazione a cui stiamo alacremente lavorando. A breve potremo affiancare un altro nido all’unico oggi operativo da parte comunale, sono infatti in dirittura di arrivo i lavori del nido di Madonna del Freddo, tempo due settimane, ci riferiscono dall’assessorato ai Lavori pubblici e i locali che potranno ospitare 35 bambini, saranno ultimati, completi anche degli arredi. Gli uffici stanno in questi giorni approntando la procedura per la concessione in affidamento, strumento che attraverso il MEPA, consentirà di individuare il gestore terzo, che dovrà agire applicando tutti i parametri stabiliti dall’Ente per il servizio, in termini di ISEE, costi e scorrimento della graduatoria esistente delle domande di iscrizione che ci consentirà, una volta affidata la struttura, di ospitarvi subito nuovi piccoli utenti, abbattendo le liste di attesa che da anni sono presenti in città, dopo la drastica riduzione dei nidi avvenuta nel 2018”.

Lascia un commento

Devi essere loggato in per commentare la notizia