Chiuse dal 2018 a causa degli interventi di revisione e manutenzione generale della funivia di accesso Colle Rotondo – Cavallone, il prossimo sabato 6 agosto 2022 riapriranno al pubblico le Grotte del Cavallone. Lo sforzo congiunto delle due Amministrazioni Comunali di Lama dei Peligni e Taranta Peligna  nei cui territori la grotta ricade ha consentito di superare gli ultimi ostacoli per la riapertura dell’impianto funiviario. I lavori sull’impianto sono stati realizzati in stretta collaborazione con l’Ente Parco apportando anche migliorie dal punto vista ambientale e della tutela naturalistica, quali: rifacimento della linea elettrica di alimentazione mediante la sostituzione dei 3 cavi elettrici in rame nudo con un unico cavo precordato isolato che eliminerà il rischio di elettrocuzione per gli uccelli; sistemazione degli scarichi dei servizi igienici della stazione di monte e quelli della stazione di valle con il collegamento alla conduttura fognaria esistente; regolamentazione all’accesso della strada di servizio dell’impianto riservato alle eventuali operazioni di emergenza e/o soccorso, non, come succedeva in passato, alla gestione ordinaria dell’impianto. rinuncia alla collocazione di illuminazione artificiale notturna all’interno della Valle di Taranta. Altresì, i periodi di esecuzione dei lavori sull’impianto sono stati concordati con i tecnici del Parco in relazione alle necessità di tutela delle specie nel periodo di riproduzione, in particolare per l’Aquila Reale e, nella zona sommitale dell’impianto, ricca di risorse trofiche per l’Orso Bruno Marsicano. “Un percorso condiviso tra Parco e Amministrazioni Comunali che rappresenta a tutti gli effetti una buona pratica che ha tenuto conto sia delle necessità di tutela di un contesto naturalistico straordinario e sia delle scelte tecniche e di manutenzione” dichiara il presidente del Parco Lucio Zazzara che aggiunge “le Grotte del Cavallone sono uno dei 95 geositi riconosciuti dall’UNESCO nell’ambito del titolo di Geoparco Mondiale conferito al Parco della Maiella nel 2021”. A questo va aggiunto che le Grotte del Cavallone sono state inserite dal Parco Nazionale della Maiella nel progetto internazionale Adriaticaves. Si tratta di un Progetto Europeo Interreg finalizzato da un lato a promuovere la fruizione sostenibile del patrimonio speleologico del suo territorio, dall’altro ad incrementare l’efficacia della conservazione dell’habitat delle grotte. Nell’ambito di questo progetto le Grotte sono state interamente scansionate con la tecnologia 3D per le attività sia di conservazione che di Promozione. Dichiara il Sindaco Di Lama dei Peligni Tiziana Di Renzo, “Un grande risultato, non solo per i nostri Comuni, ma per il territorio e l’intera Regione, frutto di un lavoro di squadra con tanti attori coinvolti. Costanza e dedizione hanno accompagnato questa lunga attesa, senza mai perdere di vista l’obiettivo: restituire la fruibilità delle Grotte del Cavallone alla Comunità. La gioia di poter annunciare la riapertura è inenarrabile. Abbiamo affrontato ogni scoglio con responsabilità e soprattutto con una forte unione, credendoci fino all’ultimo. Oggi la Maiella Orientale è in festa ed orgogliosamente possiamo dire ben tornate Grotte del Cavallone!” Le parole del Sindaco di Taranta Peligna Giovanni Paolo Rosato “Abbiamo restituito all’Abruzzo un diamante, dopo un lungo percorso del quale siamo solo all’inizio. La prossima sfida è garantire lavoro, turismo e sostenibilità dell’ambiente. Con la stessa determinazione che ha accompagnato il nostro operato in questi anni, continueremo ad amministrare il territorio affinché le Grotte del Cavallone restino il fiore all’occhiello della nostra Regione”. Va sottolineato che il risultato ha dimostrato ancora una volta che la convergenza di diverse Istituzioni e persone interessate al territorio può produrre risultati di assoluto rilievo. Insieme all’impegno dei due Sindaci, di Taranta Peligna e Lama dei Peligni, va ricordato quello dell’Assessorato Regionale al Turismo nella persona del suo responsabile Daniele D’Amario. La presentazione del percorso che ha consentito la riapertura delle Grotte sarà presentata nel corso di una conferenza stampa che si terrà lunedì 8 agosto 2022, alle ore 11.00, presso la sala Corradino D’Ascanio nella sede della Regione Abruzzo in piazza Unione a Pescara.  Le Grotte del Cavallone si trovano sul versante orientale della montagna della Maiella con l’ingresso posto a quota 1475 metri sul livello del mare e con 1360 metri di cavità visitabili.

 

Lascia un commento

Devi essere loggato in per commentare la notizia