Si va delineando un cartellone di musica di vari generi, ovvero jazz, rock, lirica, classica, melodica, ma anche di appuntamenti con la prosa, con la poesia, il teatro e di incontri letterari che prenderanno vita in vari luoghi della città fino a settembre, per la programmazione degli eventi a Chieti in vista della imminente estate.

Qualche giorno fa in Comune si è tenuta la riunione a cui hanno preso parte il vice sindaco nonchè assessore alla Cultura Paolo De Cesare, la dirigente del settore Paola De Rossi, il direttore artistico del Teatro Marrucino Ettore Pellegrino, e l’organizzatore di eventi Emanuele La Plebe. ”“Cercherò di riavvicinare e riallacciare i rapporti, purtroppo raffreddati in questi ultimi anni dalla precedente amministrazione – dice La Plebe – , con le associazioni culturali cittadine, i commercianti e i titolari dei locali che fino a 5 anni fa ci permisero di competere e primeggiare con altre importanti città del territorio in fatto di eventi e manifestazioni.

Sono contento che  l’amministrazione comunale abbia convocato un gruppo di persone valide e competenti, e che ci sia finalmente un tavolo programmatico per discutere e organizzare gli eventi a Chieti.

Il mio apporto riguarderà principalmente la parte bassa della città ovvero “Chieti Scalo”. Penso ad un grande evento – aggiunge La Plebe – da proporre a settembre in linea con quelli che organizzavamo tanti anni fa con grande successo e che portavano tantissima gente per tutte le vie commerciali della città.

Inoltre pensiamo di organizzare qualcosa anche nelle zone considerate da sempre periferiche (Brecciarola e San Martino) e che crediamo non debbano essere lasciate ai margini”.

Una ripartenza della città di Chieti, dunque,  che si pone la prospettiva  di fare un salto di qualità, puntando sulla cultura e sul turismo.

 

Lascia un commento

Devi essere loggato in per commentare la notizia