E’ stato dedicato a Dante Alighieri il XV appuntamento di “Senato&Cultura”, la rassegna voluta dal Presidente Elisabetta Casellati che dal 2019 vede il Senato della Repubblica e la Rai impegnati a valorizzare il patrimonio artistico e le “eccellenze” del mondo culturale italiano.
Dopo la sospensione della rassegna a causa delle restrizioni imposte dall’emergenza pandemica il 5 giugno, alle ore 12   nell’Aula di Palazzo Madama si è tenuto l’evento di celebrazione del  padre della lingua italiana.
“L’Omaggio a Dante”, condotto da Francesca Cavallin, è stata trasmesso in diretta su Raiuno.
Dopo l’esecuzione dell’inno nazionale e l’indirizzo di saluto del Presidente del Senato, è stato proiettato in Aula un filmato dedicato a Dante e realizzato da Rai Cultura nel quale Vittorio Gassman legge i primi versi dell’Inferno.
Successivamente, nell’emiciclo si sono alternati il soprano Lavinia Bini, l’attrice Pamela Villoresi e il mezzosoprano Marina Comparato che hanno interpreteranno alcune scene dello spettacolo teatrale “Amor condusse noi ad una morte”.
Il programma ha previsto quindi una breve intervista al regista Pupi Avati e all’attore Alessandro Sperduti e le esibizioni di Gianluca Terranova, Ekaterina Bakanova e Alessandro Luongo che hanno interpretato tre brani tratti da “Gianni Schicchi” di Giacomo Puccini.
A chiudere l’evento sono stati  il regista Andrea Ortis, la ballerina Mariacaterina Mabretti, i cantanti Antonello Angiolillo, Myriam Somma e Mariacarmen Iafigliola, che, accompagnati al pianoforte dal Maestro Marco Frisina, si sono esibiti in uno spettacolo tratto dal musical “La Divina Commedia Opera Musical”.
L’evento si è svolto nel pieno rispetto delle norme anti-CoVid.

Lascia un commento

Devi essere loggato in per commentare la notizia