“La ricostituzione del Comitato ristretto dei Sindaci rappresenta un avvenimento importante per il tema della salute nella nostra Provincia, perché è espressione diretta delle necessità di una comunità. Sono certo che i nuovi eletti, Diego Ferrara di Chieti, Mario Pupillo di Lanciano, Francesco Menna di Vasto, Massimo Tiberini di Casoli e Giulio Borrelli di Atessa, ai quali formulo i migliori auguri di buon lavoro, sapranno farsi interpreti dei bisogni del territorio nel confronto con la Direzione Aziendale e con gli organi regionali, che nella diversità di ruoli e potere decisionale potranno compiere scelte che sappiano coniugare la domanda espressa dai territori con i documenti di programmazione e la sostenibilità economica delle azioni da porre in essere”. Inizia così il messaggio del direttore generale dell’Asl Lanciano Vasto Chieti, Thomas Schael, ai Sindaci del neoeletto  Comitato ristretto. “Nella nostra Provincia il lavoro da fare è tanto, perché dobbiamo recuperare un sensibile ritardo accumulato negli anni nell’edilizia sanitaria, con la costruzione dei nuovi ospedali di Lanciano e Vasto, con le scelte di riqualificazione strutturale del Policlinico di Chieti, con l’assistenza territoriale da riconfigurare e potenziare specie alla luce dell’esperienza Covid, che ci ha posti davanti ai limiti evidenti di una offerta sanitaria tutta centrata sugli ospedali. La sfida vera sarà proprio questa: saper guardare al territorio come luogo su cui investire risorse e progettualità, sollevandolo dal ruolo di marginalità che ha sempre sofferto e che ancora in qualche modo ne impedisce una crescita piena – dice ancora Schael. Ci saranno le opportunità offerte dal Piano nazionale di ripresa e resilienza, che dovremo tutti insieme saper cogliere con scelte ispirate da senso pratico nel rispetto dei ruoli, propositivo dei Sindaci, gestionale della Direzione aziendale e decisionale della Regione, a cui compete di indicare la linea da seguire. Dovremo insieme puntare sull’innovazione, sulle nuove tecnologie e su tutto ciò che potrà rendere più competitiva la nostra sanità. In questi mesi durissimi della pandemia abbiamo condiviso con le Amministrazioni locali un percorso impegnativo, a tratti complicato, prima con gli screening e poi con la vaccinazione, e ho sempre trovato collaborazione, disponibilità e ascolto. Ringrazio perciò tutti i Sindaci per l’aiuto prezioso offerto in nome della salute collettiva, dimostrando con ogni mezzo quanto avessero a cuore la sicurezza della propria comunità. Auspico, perciò, di dare continuità al percorso intrapreso nel segno della condivisione e del reciproco rispetto: i cittadini hanno bisogno di guardare alle istituzioni con fiducia nella certezza di essere tutelati, e che sia il loro bene al di sopra di tutto. Nel formulare le mie congratulazioni agli eletti rinnovo la disponibilità della Direzione Asl a una piena e leale collaborazione”.

Lascia un commento

Devi essere loggato in per commentare la notizia