L’estate è la stagione più bella dell’anno, ma il caldo torrido, purtroppo, grava molto sulle energie fisiche.

I principali sintomi dovuti all’eccessivo calore sono:

– spossatezza

– mal di testa

– digestione lenta

– sonnolenza

– calo della concentrazione

– pressione bassa

COSA FARE

– Bere molta acqua è fondamentale per reidratarsi e per regolare la temperatura corporea, se non riesci a bere una quantità giusta di acqua, prova ad aromatizzarla con zenzero, limone, cetriolo, frutti rossi ecc..

– Reintegrare sali minerali è necessario per evitare crampi muscolari, emicranie ed eccessiva stanchezza.

– Pediluvi rinfrescanti con acqua fresca ed oli essenziali ad azione rinfrescante come menta, eucalipto e lavanda. Se non hai tempo di fare un pediluvio, utilizza getti di acqua fredda solo sulle gambe, mentre fai la doccia.

– L’alimentazione in questo periodo va equilibrata. La natura ci offre tante verdure e frutti ricchi di acqua e sali minerali, segui la natura mangiando cibi freschi, verdure crude, cereali integrali e frutta. Per aiutare la digestione, distribuisci i pasti durante tutta la giornata evitando le abbuffate.

COSA NON FARE

– Anche se è scontato, è doveroso dire che bisogna evitare di uscire nelle ore più calde.

– L’attività fisica deve essere moderata, svolta nelle prime ore del mattino o alla sera, l’attività in acqua è quella più consigliata quando il caldo è molto forte.

– Attenzione agli aperitivi, anche se è presente ghiaccio e sembrano essere dissetanti, le bevande alcoliche in realtà disidratano.

– Evitare cibi fritti, molto pesanti e abbuffate, la digestione richiede molte energie e quando fa caldo bisogna conservarle.

– Bevande eccitanti, se ti senti stanco e spossato, bere più caffè non ti donerà più energie, ma può peggiorare la condizione.

E quando il caldo è proprio insopportabile, prova con uno spray al mentolo:

– 100 ml di acqua

– 2-3 gr di cristalli di mentolo

– 10 gocce di olio essenziale di menta

Agitare sempre prima dell’uso e nebulizzare sulle gambe.

Lascia un commento

Devi essere loggato in per commentare la notizia