E’ Mariastella D’Orazio, già Responsabile giovanile UDC di Chieti, la nuova coordinatrice dei Giovani della regione Abruzzo. La nomina è stata annunciata dal Coordinatore nazionale dei Giovani UDC, Gero Palermo, condivisa pienamente dal Segretario Nazionale, Lorenzo Cesa, e dal segretario abruzzese Enrico Di Giuseppantonio. “Grazie alla sua conoscenza del territorio, alla sua esperienza e alle qualità personali e professionali sono convinto che Mariastella D’Orazio potrà rafforzare la presenza dei giovani nel nostro partito in un particolare momento storico come quello che stiamo vivendo nel quale occorre rimettere al centro della politica la persona e i nostri valori di riferimento – ha dichiarato il Segretario regionale Di Giuseppantonio -. In una regione come l’Abruzzo, che ha potenzialità per tornare presto a crescere sotto l’aspetto sociale ed economico, credo che l’impegno politico serio, concreto di Mariastella D’Orazio possa contribuire a dare le risposte che le nostre comunità, e in particolare ai giovani che le attendono”. “La nostra partecipazione alla vita politica- ha aggiunto il coordinatore nazionale Gero Palermo-  oggi è diventato ancor più fondamentale che in passato, soprattutto da noi giovani possono arrivare tantissime proposte che la crisi determinata dalla pandemia ha messo in evidenza e che riguardano ad esempio azioni per la tutela dell’ambiente, per favorire la ricerca e l’innovazione tecnologica, per dare sostegno alle persone più deboli. D’altro canto, l’Udc da tempo sta lavorando per accrescere la nostra presenza, riorganizzando il Movimento Giovanile dal quale poter attingere idee e progetti per far crescere il Paese e l’Abruzzo”. Dal canto loro i segretari provinciali, Andrea Buracchio, Andrea Colalongo, Berardo De Simplicio e Carlo Giolitto affermano che “la scelta di Mariastella D’Orazio è l’esempio tangibile del processo di rinnovamento in atto nel partito, guidato da Lorenzo ed in Abruzzo da Enrico. C’è voglia di cambiamento, di partecipazione da parte dei giovani che guardano al centro e quindi all’UDC, riconoscendolo come forza politica moderata, solidale, efficiente, libera. Soprattutto hanno la possibilità di poter mettere sul tavolo proposte e soprattutto di promuovere azioni nell’interesse della nostra regione”.

Lascia un commento

Devi essere loggato in per commentare la notizia