Ripresa delle lezioni in presenza lunedì 22 febbraio e prosecuzione dei tamponi sui minori fino a venerdì 19 febbraio: dopo avere sentito il Direttore Generale della ASL2 Lanciano-Vasto-Chieti, Thomas Schael, e la Prefettura di Chieti, il Sindaco Luciano Marinucci ha deciso di prorogare ancora per qualche giorno la sospensione delle attività didattiche sul territorio, per consentire di intensificare i test rapidi sugli alunni delle scuole per tutta la settimana. Al momento, sulla base dei dati inviati dal Dipartimento di Prevenzione della Asl, sul territorio si contano 235 positivi e 141 casi in quarantena.
“La mia decisione non arriva sull’onda dell’emotività – spiega il Sindaco Luciano Marinucci – ma
da una serie di dati che sono stati attentamente vagliati anche con il supporto della Asl e della
Prefettura: 373 minori sottoposti a tamponi sono troppo pochi rispetto alla nostra popolazione
scolastica, che è di oltre 1600 ragazzi, quindi la Asl mi ha chiesto lo sforzo di proseguire con i test fino a venerdì, per rientrare in sicurezza lunedì. Invito quindi caldamente tutte le famiglie a
condurre i propri figli al Centro Anziani di Via Garibaldi fino a venerdì. È una grossa opportunità
quella che ci ha offerto la Asl, che ringrazio molto. Vi ricordo che la mia è una decisione straordinaria, perché la sospensione delle attività didattiche in presenza è una scelta che spetta al governo o al Governatore della Regione. In via precauzionale, quindi, e per garantire il più alto
livello possibile di sicurezza, sospendo le lezioni in presenza per tutta questa settimana, offrendo alla popolazione scolastica l’opportunità di sottoporsi a test. Mi raccomando, non sprechiamola”.

Lascia un commento

Devi essere loggato in per commentare la notizia