Mergiotti e Marchionne con la pergamena

Come un ultrà. Incredibile e bello. L’Arcivescovo con sciarpa neroverde al collo donatagli dal presidente del Chieti Antonio Mergiotti e dal presidente del Comitato per il Centenario, Stefano Marchionno. E’ stata questa la stupenda (ed emozionante) immagine ammirata al termine della Messa celebrata in Cattedrale da Mons. Bruno Forte quale solenne momento di apertura dell’anno che segna il Centenario del Chieti (1922/2022). Presenti staff tecnico e giocatori del Chieti maggiore e della Juniores Nazionale con il presidente Mergiotti, più i ragazzi della gemellata Città di Chieti, accompagnati da Stefano Sgherri. Nell’omelia l’Arcivescovo ha ricordato l’importanza dello sport nella crescita etica e spirituale dei giovani. Mons. Forte ha donato al Chieti una pergamena nella quale vengono ricordate le principali tappe dei 100 anni di vita del Chieti. Giocatori neroverdi hanno letto i brani della liturgia domenicale, suggestivi i canti affidati al Coro polifonico San Michele Arcangelo di Miglianico. È stata una celebrazione molto sentita e partecipata conclusa con la benedizione e gli auguri rivolti da S.E al Chieti. Tutti hanno ascoltato con il cuore gonfio di gioia e di speranza.
La Messa in San Giustino è stata preceduta nel pomeriggio dalla inaugurazione di una targa sul muro della Civitella, nel tratto di via Pianell all’altezza degli ingressi, ancora esistenti, per i settori gradinata/tribuna.. Si legge: “A tutti i cuori neroverdi che hanno palpitato in questo storico tempio della Civitella per cinquant’anni casa del Chieti”. Sono intervenuti il Sindaco Diego Ferrara, l’imprenditore Antonio Caccavale che ha finanziato la realizzazione della targa e Teresio Cocco che ne ha curato la collocazione. Presente l’ex neroverde Alessandro Battisti. Il Comitato per il Centenario, attraverso il presidente Marchionno, aveva raccomandato ai tifosi di non intervenire per evitare rischiosi assembramenti. Così è stato. Pochi i sostenitori presenti con, tra gli altri, una piccola “delegazione” della Curva Volpi.

                          

Lascia un commento

Devi essere loggato in per commentare la notizia