Una serie di 4 video musicali che raccontano la città durante la pandemia, si tratta dei Dj set che il dj teatino Gianmarco Garofalo ha girato fra piazze e monumenti cittadini durante nei mesi scorsi per mettere in risalto la bellezza storica e architettonica della città da cui è nato Panorama Teate, il video racconto realizzato con la collaborazione del Club per l’Unesco di Chieti e il patrocinio del Comune. “Si tratta di un percorso musicale che combina generi diversi e tecnologie innovative – dice Garofalo – Un’idea nata durante il periodo di chiusura obbligatoria portato da questa pandemia come risposta all’esigenza di rilancio e di ripresa che è fortissimo nell’ambito dello spettacolo, uno dei settori più penalizzati dallo stop e ancora fermi a causa della pandemia. Come può un artista affrontare la sfida che limita il tempo e lo spazio condiviso con gli altri? Io credo che la risposta a questa domanda sia nella musica e non possa prescindere dal vissuto di un artista. I video sono nati da queste due esigenze: restare attivo, facendo il proprio mestiere e valorizzare il patrimonio della città, grazie anche alla collaborazione del Comune di Chieti, della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio d’Abruzzo, la Deputazione del Teatro Marrucino. Ciò che è venuto fuori è un mix audio-video capace di coinvolgere la mente e lo spirito nella sua magica potenza sensoriale. Un format innovativo anche per promuovere la città, che fonde storia e tecnologia, per realizzarlo abbiamo infatti utilizzato oltre agli strumenti di ripresa e di riproduzione della musica, anche un drone per poter catturare in sicurezza le immagini della città e far battere il cuore di Chieti al ritmo con cui abbiamo deciso di raccontare i vari luoghi dove abbiamo girato”.

Lascia un commento

Devi essere loggato in per commentare la notizia