Confronto, formazione e condivisione hanno caratterizzato la conclusione del Premio PoetaMi – Miglianico Borgo in Poesia, seconda edizione, organizzato dalla Scuola Macondo – l’Officina delle Storie di Pescara, con la direzione artistica di Peppe Millanta. Il concorso, in onore e memoria di Paride Di Federico, concittadino, studente modello e poeta di riconosciuta sensibilità è patrocinato dal Comune di Miglianico ed ha visto la collaborazione della Pro Loco di Miglianico; insieme al PoetaMi continua anche il premio di poesia dedicato alle scuole, intitolato proprio a Paride Di Federico, giunto ormai alla XIII edizione. Presenti all’evento di premiazione il sindaco di Miglianico Fabio Adezio e Giuseppe Timperio, delegato alla Pubblica Istruzione e alla Cultura del Comune di Miglianico, che hanno accolto anche il sindaco di Ari, Marcello Salerno, il Primo Cittadino di Giuliano Teatino Nicola Andreacola, il sindaco di Canosa Sannita Lorenzo Di Sario ed il consigliere Silvio Settimio. Inoltre presenti anche il sindaco di Vacri Piergiuseppe Mammarella ed il Comandante Luogotenente Corrado Perseo. Tra musiche ed interventi poetici, Davide Rondoni e Gian Mario Villalta hanno approfondito il mondo della poesia con un vero e proprio “Atelier della Poesia” il 28 ed il 29 maggio. Come spiega Millanta: “Siamo felicissimi di quest’ultima edizione. Al di là degli ottimi numeri del premio di quest’anno, PoetaMi è innanzitutto un percorso, che vuole portare Miglianico al centro del discorso poetico. L’Atelier di Poesia, tenuto da Davide Rondoni e Gian Mario Villalta, ha richiamato persone da tutta Italia. La biblioteca poetica continua a crescere di anno in anno, con l’acquisizione di volumi ragionati. Il murales della poesia continua ad ospitare gli interventi degli ospiti. La lectio tenuta in piazza da Villalta è stata poi la giusta chiusura di questa edizione. Speriamo quindi che il percorso intrapreso continui in questa direzione”. Durante la serata di sabato, condotta da Alessandra Relmi, con le letture affidate a Chiara Colangelo, sono stati consegnati i premi ai vincitori delle rispettive categorie. I musicisti che hanno accompagnato la voce di Marianna Capone sono: alla fisarmonica Francesco Di Tizio, al basso Pierpaolo Catena, alle percussioni Walter Caratelli.

 

“PARIDE DI FEDERICO” XIII EDIZIONE CATEGORIA A (SCUOLA PRIMARIA):

 

Sul palco Antonello Antonelli con i giurati Annalisa Palladinetti, Maurizio Adezio, Tania Patrizio, Stefania Proietto.

 

– 3° Camila Fermi con “Tramonto sul mare” – Scuola Primaria Giuliano Teatino;

– 2° Christian D’Angelo con “Sogni al tramonto” – Scuola Primaria Giuliano Teatino;

– 1° Matilde Berini con “Tramonto… aspettami” – Scuola Primaria Emilio Alessandrini Ari – classe 5ª;

 

“PARIDE DI FEDERICO” CATEGORIA B (SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO):

 

– 3° Nicole Primante con “Il ricordo di mille tramonti” – Scuola Secondaria Nicolini Tollo – III B;

– 2° Elena Di Pietrantonio con “Luce che accende l’infinito” – Scuola Secondaria Nicolini Tollo – III B;

– 1° Valeria Lanciotti con “Lume protettivo” – Istituto Comprensivo Nicolini Tollo;

 

PREMIAZIONE CATEGORIA A (POESIA INEDITA):

 

Giuria: Antonello Antonelli (docente e giornalista), Andrea Buccini (poeta), Paolo

Fiorucci (poeta e libraio), Barbara Giuliani (poeta), Eleonora Molisani (giornalista e poetessa),

Corinne Stella (docente), Stefano Tieri (docente).

 

– 5° Vittorio Di Ruocco con “Lettera da Mariupol” (Pontecagnano Faiano – SA);

– 4° Rita Muscardin con “Cade sul cuore come pietra quel silenzio” (Savona);

– 3° Fabrizio Giannandrea con “Amare senza scrivere” (Chieti);

– 2° Alessandro Izzi con “Esserti lacrima” (Gaeta – LT);

– 1° Stefano Baldinu con “Sull’orlo delle mie labbra” (San Pietro in Casale – BO);

 

Le borse di studio bimestrali della Scuola Macondo di Peppe Millanta per frequentare uno dei corsi della Scuola stessa sono state conferite a: Manuela Di Dalmazi per la raccolta “È tempo di disobbedire” e la poesia “Oh nostro sommo vate”, Diomira Gattafoni per la raccolta “Malachite” e per la poesia “Notti cimmerie”, Sonia Zavatta per la poesia “Reale fantasia”.

 

CATEGORIA B (POESIA EDITA):

 

– 5° Evaristo Seghetta Andreoli con “In tono minore” (Treviso);

– 4° Amato Maria Bernabei con “Il vetro di Narciso” (Peraga di Vigonza – PD);

– 3° Franco Casadei con “Donna del mare” (Cesena);

– 2° Filomena Monte con “C’è pure” (Pianella – PE);

– 1° Alfredo Panetta con “Ponti sdarrupatu” (Settimo Milanese – MI);

 

Per il Premio Under 35 è stata premiata Sara Comuzzo per la raccolta “Dove i clown vanno quando sono tristi” (Udine) mentre per il Premio Margherita Anzellotti vincitrice è Elisabetta Liberatore per la poesia “In carcere” (Pratola Peligna – AQ).

 

Lascia un commento

Devi essere loggato in per commentare la notizia